Condividi
Scrivimi
Naviga
Home / La scoliosi

Più che riferirsi a una malattia, la parola scoliosi è un termine descrittivo. In tutti gli individui la spina dorsale ha delle curve, e un certo grado di curvatura nel collo o nella parte superiore o inferiore del tronco è assolutamente normale. Gli esseri umani hanno bisogno di queste curve per aiutare la parte superiore del corpo a mantenere un equilibrio adeguato e un corretto allineamento al di sopra della pelvi, tuttavia, quando sono presenti curvature laterali anormali, questa condizione viene descritta come scoliosi.

La scoliosi colpisce il 2% delle donne e lo 0.5% degli uomini. Le cause sono molteplici, tra le più comuni troviamo le deformità congenite della spina dorsale, le condizioni genetiche, i disturbi neuromuscolari, la disuguaglianza nella lunghezza degli arti inferiori, ma anche la paralisi cerebrale, la spina bifida, la distrofia muscolare, l'atrofia muscolare spinale e alcuni tumori. In più dell'80% dei casi la scoliosi è invece idiopatica, ovvero non ha una causa certa; è questa la forma più comune di scoliosi che si ritrova in soggetti per altri versi assolutamente sani.

La scoliosi idiopatica si suddivide in quattro categorie in funzione dell'età: (1) infantile: bambini fino ai 3 anni di età; (2) giovanile: bambini tra i 3 e i 9 anni di età; (3) adolescenziale: 10-18 anni di età; (4) adulta: successiva alla maturità scheletrica. La forma più comune di scoliosi, che rappresenta da sola circa l'80% delle scoliosi idiopatiche, è la scoliosi idiopatica dell'adolescenza, che si sviluppa nei giovani adulti in età puberale. La scoliosi congenita è invece un tipo di difetto congenito che compromette lo sviluppo delle vertebre e si manifesta spesso in associazione ad altri problemi congeniti quali alcune anomalie cardiache o polmonari.

Come detto, la scoliosi è una curvatura anomala della spina dorsale, e nei bambini con scoliosi si osserva, guardandoli da dietro, la presenza di una o più curvature patologiche. La scoliosi è una condizione che presenta una certa familiarità, colpisce prevalentemente le bambine, e negli adulti tende a peggiorare se è iniziata, e non è mai stata diagnosticata e trattata, durante l'infanzia. In casi più rari la scoliosi è il risultato di una condizione degenerativa delle giunture della spina dorsale.

Segni e sintomi
Possono comprendere l'allineamento disuguale delle spalle, la prominenza di una scapola rispetto all'altra, l'errato allineamento del bacino, un fianco più alto dell'altro, la tendenza a piegarsi su un lato. Quando la scoliosi non trattata peggiora la spina dorsale tende a ruotare e a piegarsi lateralmente, fino a provocare, nei casi più gravi, dolore e difficoltà respiratorie.

La Terapia
La terapia ortopedica può essere medica o chirurgica a seconda dei casi e data la complessità dell'argomento e la specificità di ogni singolo caso, va adattata al singolo paziente.

Il materiale riassorbibile nella chirurgia del piede
Essendo il piede un organo di movimento, la mia attitudine è limitare il più possibile l'uso per la chirurgia di materiale metallico che porta a una rigidità e a volte a un'intolleranza. Negli ultimi anni il materiale metallico usato in precedenza è stato via via sostituito da materiale riassorbibile in polilattato (viti, cambre, pin) che è da preferire quando possibile all'uso di materiale metallico, essendo il polilattato riassorbito dall'organismo nel giro di 6-8 mesi e non dovendo essere rimosso.

ultimo aggiornamento 03/04/2017
© 2017 chirurgodelpiede.it, tutti i diritti riservati | P.IVA 08708990158 | ultimo aggiornamento: 03/04/2017 | home page | note legali
Nota: le informazioni fornite da questo sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico/paziente
Home / La scoliosi

Più che riferirsi a una malattia, la parola scoliosi è un termine descrittivo. In tutti gli individui la spina dorsale ha delle curve, e un certo grado di curvatura nel collo o nella parte superiore o inferiore del tronco è assolutamente normale. Gli esseri umani hanno bisogno di queste curve per aiutare la parte superiore del corpo a mantenere un equilibrio adeguato e un corretto allineamento al di sopra della pelvi, tuttavia, quando sono presenti curvature laterali anormali, questa condizione viene descritta come scoliosi.

La scoliosi colpisce il 2% delle donne e lo 0.5% degli uomini. Le cause sono molteplici, tra le più comuni troviamo le deformità congenite della spina dorsale, le condizioni genetiche, i disturbi neuromuscolari, la disuguaglianza nella lunghezza degli arti inferiori, ma anche la paralisi cerebrale, la spina bifida, la distrofia muscolare, l'atrofia muscolare spinale e alcuni tumori. In più dell'80% dei casi la scoliosi è invece idiopatica, ovvero non ha una causa certa; è questa la forma più comune di scoliosi che si ritrova in soggetti per altri versi assolutamente sani.

La scoliosi idiopatica si suddivide in quattro categorie in funzione dell'età: (1) infantile: bambini fino ai 3 anni di età; (2) giovanile: bambini tra i 3 e i 9 anni di età; (3) adolescenziale: 10-18 anni di età; (4) adulta: successiva alla maturità scheletrica. La forma più comune di scoliosi, che rappresenta da sola circa l'80% delle scoliosi idiopatiche, è la scoliosi idiopatica dell'adolescenza, che si sviluppa nei giovani adulti in età puberale. La scoliosi congenita è invece un tipo di difetto congenito che compromette lo sviluppo delle vertebre e si manifesta spesso in associazione ad altri problemi congeniti quali alcune anomalie cardiache o polmonari.

Come detto, la scoliosi è una curvatura anomala della spina dorsale, e nei bambini con scoliosi si osserva, guardandoli da dietro, la presenza di una o più curvature patologiche. La scoliosi è una condizione che presenta una certa familiarità, colpisce prevalentemente le bambine, e negli adulti tende a peggiorare se è iniziata, e non è mai stata diagnosticata e trattata, durante l'infanzia. In casi più rari la scoliosi è il risultato di una condizione degenerativa delle giunture della spina dorsale.

Segni e sintomi
Possono comprendere l'allineamento disuguale delle spalle, la prominenza di una scapola rispetto all'altra, l'errato allineamento del bacino, un fianco più alto dell'altro, la tendenza a piegarsi su un lato. Quando la scoliosi non trattata peggiora la spina dorsale tende a ruotare e a piegarsi lateralmente, fino a provocare, nei casi più gravi, dolore e difficoltà respiratorie.

La Terapia
La terapia ortopedica può essere medica o chirurgica a seconda dei casi e data la complessità dell'argomento e la specificità di ogni singolo caso, va adattata al singolo paziente.

Il materiale riassorbibile nella chirurgia del piede
Essendo il piede un organo di movimento, la mia attitudine è limitare il più possibile l'uso per la chirurgia di materiale metallico che porta a una rigidità e a volte a un'intolleranza. Negli ultimi anni il materiale metallico usato in precedenza è stato via via sostituito da materiale riassorbibile in polilattato (viti, cambre, pin) che è da preferire quando possibile all'uso di materiale metallico, essendo il polilattato riassorbito dall'organismo nel giro di 6-8 mesi e non dovendo essere rimosso.

ultimo aggiornamento 03/04/2017
© 2017 chirurgodelpiede.it, tutti i diritti riservati | P.IVA 08708990158 | ultimo aggiornamento: 03/04/2017 | home page | note legali
Nota: le informazioni fornite da questo sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico/paziente