Condividi
Scrivimi
Naviga
Home / Patologia traumatica (piede nello sportivo)

Le patologie più frequenti del piede nello sportivo sono:

  • la lesione dei legamenti della caviglia
  • le tendinopatie del tendine di Achille

  • le fratture da stress dei metatarsi: rappresentano non una vera e propria frattura completa dell'osso metatarsale, ma piuttosto una frattura parziale solitamente a insorgenza improvvisa dopo uno sforzo. Viene riconosciuta attraverso l'esame radiologico e la visita medica accurata, e viene curata con immobilizzazione per un periodo di circa 20 giorni. è molto importante riconoscerla perché può essere la spia di un ulteriore problema di appoggio del piede.

Il materiale riassorbibile nella chirurgia del piede
Essendo il piede un organo di movimento, la mia attitudine è limitare il più possibile l'uso per la chirurgia di materiale metallico che porta a una rigidità e a volte a un'intolleranza. Negli ultimi anni il materiale metallico usato in precedenza è stato via via sostituito da materiale riassorbibile in polilattato (viti, cambre, pin) che è da preferire quando possibile all'uso di materiale metallico, essendo il polilattato riassorbito dall'organismo nel giro di 6-8 mesi e non dovendo essere rimosso.

ultimo aggiornamento 03/04/2017
© 2017 chirurgodelpiede.it, tutti i diritti riservati | P.IVA 08708990158 | ultimo aggiornamento: 03/04/2017 | home page | note legali
Nota: le informazioni fornite da questo sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico/paziente
Home / Patologia traumatica (piede nello sportivo)

Le patologie più frequenti del piede nello sportivo sono:

  • la lesione dei legamenti della caviglia
  • le tendinopatie del tendine di Achille

  • le fratture da stress dei metatarsi: rappresentano non una vera e propria frattura completa dell'osso metatarsale, ma piuttosto una frattura parziale solitamente a insorgenza improvvisa dopo uno sforzo. Viene riconosciuta attraverso l'esame radiologico e la visita medica accurata, e viene curata con immobilizzazione per un periodo di circa 20 giorni. è molto importante riconoscerla perché può essere la spia di un ulteriore problema di appoggio del piede.

Il materiale riassorbibile nella chirurgia del piede
Essendo il piede un organo di movimento, la mia attitudine è limitare il più possibile l'uso per la chirurgia di materiale metallico che porta a una rigidità e a volte a un'intolleranza. Negli ultimi anni il materiale metallico usato in precedenza è stato via via sostituito da materiale riassorbibile in polilattato (viti, cambre, pin) che è da preferire quando possibile all'uso di materiale metallico, essendo il polilattato riassorbito dall'organismo nel giro di 6-8 mesi e non dovendo essere rimosso.

ultimo aggiornamento 03/04/2017
© 2017 chirurgodelpiede.it, tutti i diritti riservati | P.IVA 08708990158 | ultimo aggiornamento: 03/04/2017 | home page | note legali
Nota: le informazioni fornite da questo sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico/paziente